• Italiano
  • English

Pierluigi Carofano

Pierluigi Carofano

via Fiorentina, 315

Riglione – Pisa

carofano@unisi.it

333 4659295

www.pierluigicarofano.it

 

Titoli accademici

Ÿ         Laurea in Lettere moderne conseguita il 23 giugno 1989 presso La Facoltà di Lettere - dipartimento di Storia delle Arti dell’Università degli Studi di Pisa, votazione 110 e lode, con una dissertazione dal titolo: Aurelio Lomi. Maniera e Innovazione (rel. R.Paolo Ciardi; corr. Raffaele Monti);

Ÿ         Diploma di Specializzazione in Archeologia e Storia dell’arte conseguito il 18 ottobre 1994 presso l’Università degli Studi di Siena, votazione 70 e lode, con una dissertazione dal titolo Il Pictorja, Sculptorja et quae subalternarum artium di Theodor Turquet de Mayerne (ms 2052 del British Museum) (rel. E. Crispolti, corr. B. Sani);

Ÿ         Dottorato di ricerca in Fortuna dell'Antico nel Moderno e nel Contemporaneo (Università degli Studi di Siena), conseguito il 19 giugno 2006, votazione eccellente, presso l’Università degli Studi di Siena, con una dissertazione dal titolo: Fortuna dell’encausto: un percorso critico dal Neoclassismo al Novecento (resp. Corso di dott. G. Chiarini; tutor E. Crispolti).

 

Titoli professionali

Ÿ         idoneità a tecnico laureato in Storia dell’arte medioevale e moderna conseguita nel giugno del 1994 presso l’Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’;

Ÿ         idoneità a professore di Storia dell’Arte presso le Accademie di Belle Arti, conseguita nel maggio 1998;

Ÿ         1999-2000: vincitore del concorso ed abilitato nelle seguenti discipline d'insegnamento nelle Scuole secondarie di II°: Storia dell’arte (A061); Italiano e Storia (A050);

 

Principali esperienze professionali

Ÿ         insegnante di ruolo nei Licei dall’a.s. 1992-92;

Ÿ         dall’anno accademico 2001-2002 ad oggi,insegnamento di Teoria e Storia del restauro presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell’Università degli Studi di Siena.

Ÿ         2003: titolare del corso annuale di Storia delle arti presso la Scuola di alta formazione in Beni Culturali della regione Toscana

Ÿ         anni accademici 2006-2007, 2007-2008: insegnamento di Storia delle tecniche artistiche e del restauro presso la SISS della Toscana

Ÿ         2008-2009: titolare del corso di Storia del restauro presso la Scuola provinciale di restauro della Provincia di Pisa;

Ÿ         dal 2008: curatore delle collezioni di arte antica presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra;

Ÿ         dal 2007 al 2011: curatore di mostre d’arte presso il Museo regionale del Forte di Bard (valle d’Aosta);

Ÿ         partecipazione al convegno: Kunst in Cinquecento in der Toskana (Firenze, Kunsthistorisches Institut);

Ÿ                  1992: partecipazione al convegno: La Collezione di disegni Alessandro Maggiori (Fermo, Palazzo comunale);

Ÿ                  1994: partecipazione al convegno: Il ruolo degli artisti italiani all’Escorial (El Escorial, Monastero di S. Fernando);

Ÿ         1994-95: responsabile per la provincia di Pisa del Progetto regionale sul Sistema dell’arte moderna e contemporanea in Toscana, a cura di E. Crispolti;

Ÿ         1999: partecipazione al convegno La maiolica a Sciacca e a Burgo tra ‘400 e ‘500 (Sciacca, Museo della maiolica);

Ÿ         2005: cura della mostra Luce e ombra. Caravaggismo e naturalismo nella pittura toscana del Seicento (Pontedera, Centro per l’arte Otello Cirri, Museo Piaggio) ed organizzazione del convegno;

Ÿ         2006-2007: cura della mostra In cima alle stelle (Forte di Bard, Aosta);…

Ÿ         2007-2008: cura della mostra Terra materia simbolo (Forte di Bard, Aosta) e relativa Giornata di Studi;

Ÿ         2008-2010 cura ed organizzazione del Museo di arte antica della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra;

Ÿ         2011 partecipazione alla Giornata di Studi: “Studi sulla sezione aurea”, Madrid, Università Complutense, (24 giugno 2011);

Ÿ         2011 cura della Giornata di Studi: “Francesco Maria del Monte e Caravaggio”; S. Maria Tiberina, Castello Bourbon del Monte (29 settembre 2011);

Ÿ         2011 partecipazione alla Giornata di studi dedicata a Lelio Orsi a cinque secoli dalla nascita (19-20 novembre 2011);

Ÿ         2011 cura della mostra Nella luce di Caravaggio, Montale, Castello La Smilea;

Ÿ         2012 partecipazione alle Giornate di studi sulla Sezione aurea organizzata dall’Università Complutense di Madrid, S. Maria Tiberina, Castello Bourbon del Monte;

Ÿ         2012 cura della mostra I bari a confronto. Il giovane Caravaggio nella casa del cardinale Del Monte. S. Maria Tiberina, Museo Bourbon del Monte;

Ÿ         2013 cura della mostra Il giuoco al tempo di Caravaggio. Dipinti, documenti, testimonianze, dal XVI al XVII secolo”.

Ÿ         2014, 24 gennaio, partecipazione al Seminario internazionale di Studi sul collezionismo del Gran Principe Ferdinando di Toscana, Firenze, Biblioteca Magliabechiana;

Ÿ         2014 partecipazione alle Giornate di studi “Identidad e alteridad”, organizzate dall’Univeesità Complutense di Madrid, S. Maria Tiberina, Castello Bourbon del Monte;

Ÿ         già redattore responsabile della rivista “La Diana. Annuario della Scuola di Specializzazione di Storia dell’arte dell’Università degli Studi di Siena”

Ÿ         membro del comitato per la redazione del catalogo delle opere d’arte del Museo Civico di Cremona;

Ÿ         redattore responsabile della rivista di storia delle arti Valori Tattili;

 

Ÿ         conferenze ed interventi presso le seguenti istituzioni:

 

Ÿ         Madrid, Academia di S. Fernando; Pisa, Scuola Normale Superiore; Firenze, Kunsthistorisches Institut; Siena, Università degli Studi, Scuola di Dottorato Logos e rappresentazione; Cortona, Accademia Etrusca; Pisa, Opera della Primaziale; Carrara, Accademia di Belle Arti; La Spezia, Centro Allende per l’Arte contemporanea; Messina, Museo Regionale; Trieste, Centro della Cultura e delle Arti; Novellara, Centro delle corti del rinascimento; Monte S. Maria Tiberina, Libera Accademia di Studi Caravaggeschi; Firenze, Biblioteca Magliabechiana; Roma, Galleria Nazionale di Palazzo Corsini; Parma, Museo Glauco Lombardi.

 

 

elenco delle principali pubblicazioni

Da Roma a Pisa. Precisazioni sulle opere pisane di Ranieri del Pace, in “Quaderni dell’Istituto di Storia dell’Arte Medievale e Moderna dell’Università di Messina”, 13, 1989, pp. 53-64;

R.P. Ciardi - M.C. Galassi - P. Carofano, Aurelio Lomi: maniera e innovazione, Pisa, Pacini, 1989;

Il polittico di Barnaba da Modena nella parrocchiale di Ripoli, in “Quaderni Cascinesi”, 6, 1990, pp. 27-28;

schede, in Disegni italiani del Sei-Settecento, a cura di E. Frascione, Fiesole, Palazzina Mangani, 19 settembre – 3 novembre 1991;

schede, in Sotto il segno di Alessandro Maggiori, a cura di G. Angelucci, Fermo 1992;

Un gruppo di disegni di Bernardino Poccetti per un ciclo scomparso, in Kunst des Cinquecento in der Toscana, M. Cämmerer [Hrsg.], München, Bruckmann, 1992, pp. 388-393;

schede, in La Pinacoteca Nazionale di Ferrara, a cura di J. Bentini, Bologna, Nuova Alfa, 1992;

Baccio Lomi: saggio di ricostruzione, in “Rivista d’arte”, 4, s. 8, 44, 1992, pp. 29-69;

Francesco da Urbino y la decoración de la celda baja del prior, in Los frescos italianos de El Escorial, Madrid, Electa, 1993, pp. 99-104;

voce Pistoia. Pittura, oreficeria, in Enciclopedia dell’arte medievale, Roma, Istituto Enciclopedia Treccani, 1994;

I primi anni dell'Accademia fiorentina del Disegno, in Disegno italiano antico: artisti e opere dal Quattrocento al Settecento, a cura di M. Di Giampaolo, Milano, Fenice 2000, 1994, pp. 30-39; e biografie;

Disegni preparatori di Alessandro Casolani per una pala pisana, in “Antichità viva”, 34, 1995, 4, pp. 18-21;

recensione: Il Seicento senese nelle raccolte della Banca Monte dei Paschi di Siena, a cura di M. Ciampolini e B. Santi, Siena, Banca Monte dei Paschi del Belgio, 1996, in “Antichità viva”, 35, 1996, 5-6, pp. 88-90;

Sulle ricette di pittura del trattato di Theodor Turquet de Mayerne, in “La Diana”, 1, 1995, pp. 147-180;

Un “Compianto sul corpo di Abele” ed altre cose del Fiasella, in Scritti per l’Istituto Germanico di Storia dell’Arte di Firenze: settanta studiosi italiani, a cura di C. Acidini Luchinat, M. Boskovits, L. Bellosi, Firenze, Casa Editrice Le Lettere, 1997, pp. 355-364;

Una pala dimenticata di Jacopo Coppi, in “Prospettiva”, 87-88, 1997, pp. 140-145;

La Giuditta di Andrea del Brescianino, Siena, Protagon Editori Toscani, 1999;

Introduzione, in C.L. Eastlake, Pittura a olio. Fonti e materiali per una storia, a cura di P. Carofano, Vicenza, Neri Pozza, 1999, pp. vii-xxxix;

Dipinti europei tra collezionismo ed antiquariato, a cura di P. Carofano e A. Governale, Palermo, Antonello Governale Galleria d’Arte Antica, 22 maggio – 30 giugno 1999, Palermo, Altamura editrice, 1999;

Viatico artistico a Sciacca fra ‘400 e ‘500, in La maiolica siciliana tra i secoli XV e XVII ed i rapporti con le manifatture della penisola: il ruolo delle botteghe Saccenzi, a cura di A. Governale, Palermo, Altamura Editrice, 2000, pp. 33-41;

P. Carofano – F. Paliaga, Pittura e collezionismo a Pisa nel Seicento, Pisa, Edizioni ETS, 2001;

A sixteenth-century Tuscan painter at mid-century: more on the late work of Carlo Portelli, in “Apollo Magazine”, 153, 2001, 468, pp. 21-27;

Jacopino del Conte. Madonna col Bambino e san Giovannino, in Italia e Fiandra nuove proposte. Artemisia dipinti antichi, a cura di Franco Canepa, Ospedaletto, Felici, 2002, pp. 5-9;

Tommaso di Stefano Lunetti, Michele Tosini, Tommaso Manzuoli [schede], in Dieci antichi dipinti italiani. Galleria Enrico Lumina, Bergamo 2003, pp. 6-11, 16-19, 20-25;

“Vago e grazioso nelle carnagioni”. Appunti sulla fortuna critica di Orazio Riminaldi, in Da Santi di Tito a Bernardino Mei: momenti del caravaggismo e del naturalismo nella pittura toscana del Seicento, a cura di P. Carofano, San Giuliano Terme (Pisa), Felici, 2004, pp.  65-82;

recensione: Drawing in Renaissance and Baroque Siena: 16th- and 17th century drawings from Senese Collections, edited by M. Ciampolini, Athens, University of Georgia/Comune di Siena, 2002, in “Bullettino senese di storia patria”, 109, 2002, pp. 608-610;

Luce e ombra nella pittura toscana del Seicento. La rappresentazione del reale fra il fascino del naturalismo e l’interesse per il caravaggismo, in “Amici dei Musei”, xxxi, 101, 2005, pp. 47-54;

Gli anni romani di Orazio Riminaldi, caravaggesco eterodosso, in Luce e ombra. Caravaggismo e naturalismo nella pittura toscana del Seicento, a cura di P. Carofano, Pontedera, Centro per l'Arte Otello Cirri, Museo Piaggio, 18 marzo - 12 giugno 2005, San Giuliano Terme (Pisa), Felici, 2005, pp. 104-138; e schede;

Orazio Riminaldi. Amore vincitore, in Caravaggio e l’Europa. Il movimento caravaggesco internazionale da Caravaggio a Mattia Preti, Milano, Palazzo Reale, 15 ottobre 2005 - 6 febbraio 2006, Vienna, Lichenstein Museum, 5 marzo - 9 luglio 2006, Milano, Skira, 2005, pp. 452-453;

Appunti sul binomio arte-natura nelle vedute pisano-livornesi di Giacomo Savini Loiani, in M. Noferi, Giacomo Savini Loiani (1768-1842). Pisa e Livorno nel primo Ottocento attraverso gli occhi di un petit maître bolognese, San Giuliano Terme (Pisa), Felici, 2005, pp. 9-13;

P. Carofano - M.A. Lazzari, Al di là dell’oro. Indagini non invasive sulla pala di Marco di Martino, in A.M. Cavanna, La pala di Marco di Martino nella Scuola Grande della Carità e la pittura a Venezia nella seconda metà del Trecento, con un contributo di P. Carofano e M.A. Lazzari, San Giuliano Terme (Pisa), Felici, 2006, pp. 73-90;

Alle origini delle “fantastiche vedute”: prologo su Pietro Ciafferi e i Poli padre e figlio, in Fantastiche vedute. La pittura di capriccio in Toscana dal Ciafferi ai Poli, a cura di P. Carofano, Pisa, Pacini, 2006, pp. 9-30;

schede, in San Nicola. Splendori d’arte d’Oriente e d’Occidente, a cura di M. Bacci, Bari, Castello Svevo, 7 dicembre 2006 – 6 maggio 2007, Milano, Skira, 2006;

Sic itur ad astra. Momenti della rappresentazione delle stelle nei secoli xiv-xviii, in In cima alle stelle. L’universo tra arte, archeologia e scienza, a cura di L. Di Corato e P. Carofano, Forte di Bard, 4 aprile - 2 settembre 2007, Milano, Silvana, 2007, pp. 60-73, 192-195, 197-199, 203-204,  e schede;

Il dibattito Caylus - Diderot e il primato della riscoperta dell’encausto, in “Bulletin de l’association des historiens de l’art italien”, 13, 2008, pp. 47-58;

schede, in La pinacoteca Ala Ponzone. Il Seicento, a cura di M. Marubbi, Milano, Silvana, 2008, pp. 88-96, 107-109

scheda di Gian Lorenzo Bernini. Nudo Virile, in Dalle collezioni romane. Dipinti e arredi in dimore nobiliari e raccolte private xvi e xviii secolo, a cura di F. Petrucci, Roma, De Luca, 2008, pp. 58-59;

Dalla terra alla Terra, in Terra. Materia e simbolo. Arte, video, foto, a cura di P. Carofano ed Enrico Crispolti, Forte di Bard, 18 marzo - 31 agosto 2008, Milano, Silvana, 2008, pp. 26-41;

schede di Antoon van Dyck. San Francesco; Carlo Saraceni. San Carlo Borromeo, in I Gonzaga delle nebbie. Storia di una dinastia cadetta nelle terre tra Oglio e Po, a cura di A. Ventura e R. Roggeri, Rivarolo Mantovano, Milano, Silvana, 2008, pp. 152-153, 160-161.

Proposte per una teoria del restauro dell’arte contemporanea, in “Anisa. Per l’educazione all’arte”, XXVII, 30, 2008, pp. 29-38.

Rose tra gli Dei e La Rosa d’oro, in Rose purezza e passione nell’arte dal Quattrocento a oggi, a cura di A. d’Agliano, Caraglio, Filatoio, 12 giugno – 1 novembre 2009, Milano, Silvana, 2009;

Sulle due versioni dell’Amore vincitore di Orazio Riminaldi, in Atti delle Giornate di Studi sul Caravaggismo e il Naturalismo nella Toscana del Seicento, a cura di P. Carofano, Pontedera, Bandecchi & Vivaldi, 2009, pp. 225-239;

Una Maddalena in meditazione tra Orazio e Artemisia Gentileschi, in Atti delle Giornate di Studi sul Caravaggismo e il Naturalismo nella Toscana del Seicento, a cura di P. Carofano, Pontedera, Bandecchi & Vivaldi, 2009, pp. 323-331.

Pietro Tacca, Jacques Callot e una possibile “première idée” per i I Quattro Mori, in «Nuovi studi livornesi», XVI, 2009, pp. 281-289.

Un’aggiunta alla fortuna figurativa dei Musici del Monte, in Atti della Giornata di Studi su Francesco Maria del Monte e Caravaggio, a cura di P. Carofano, (Monte, S. Maria Tiberina, Castello Bourbon del Monte, 2 ottobre 2010), Pontedera, Bandecchi & Vivaldi, 2011, pp. 161-175.

Mino Rosi collezionista di arte antica: un percorso, in Attraverso il Novecento. Mino Rosi: l’artista e la collezione da Fattori a Morandi, a cura di N. Micieli, Volterra, Palazzo dei Priori, 18 giugno-9 ottobre 2011, Pontedera, Bandecchi & Vivaldi, 2011, pp. 141-149.

“Monstrorum compendium”: sulle fonti letterarie della Manticora, in Bestie. Animali reali e fantastici nell’arte europea dal Medioevo al primo Novecento, a cura di A. D’Agliano e A. Cottino, Caraglio, Il Filatoio, 26 febbraio – 5 giugno 2011, Cinisello Balsamo 2011, pp. 24-29, 170, 171, 172, 178-179, 183, 184, 187, 192-193, 196.

Mélodrame heroïque. Une note sur La  Mort de Sophonisbe de Nicolas Régnier (Un hommage à Hermann Voss), in « Valori Tattili », 00, 2011, pp. 237-148.

schede Orazio Riminaldi ; Artemisia Gentileschi, in Opus Sacrum. Opus Profanum, a cura di A. Donati, San Marino,  Palazzo SUMS, 20 giugno-30 settembre 2011, San Marino, La Pieve tipografia, 2011, pp. 124-125, 84-87 .

Mino Rosi artista e collezionista. Catalogo generale della collezione « Mino, Giuseppina e Giovanni Rosi» della Fondazione della Cassa di Risparmio di Volterra. Arte Antica, Pisa, Felici editore, 2011.

Nella luce di Caravaggio. « dipingere di maniera e con l'esempi avanti del naturale », a cura di P. Carofano, Montale, Villa Castello La Smilea, 30 novembre – 11 dicembre 2011, Montale 2011.

Sulla conservazione delle pitture medievali a fresco, a tempera su muro, antiche su muro, appendice documentaria, a cura di P. Carofano, in « Studi di memofonte », 7, 2011, pp. 13-30.

Da Caravaggio a Riminaldi. A proposito del San Giovanni Battista nel deserto delle Gallerie Nazionali di Capodimonte, in Quesiti caravaggeschi, a cura di P. Carofano, (Monte, S. Maria Tiberina, Castello Bourbon del Monte, 29 settembre 2011), Pontedera, Bandecchi & Vivaldi, 2011, pp. 240-248.

Orazio Riminaldi. 1590-1630, Soncino 2013. (con F. Paliaga, ma le parti sono chiaramente distinte).

Riflessioni sull’uso dell’encausto in Giulio Aristide Sartorio, in « Valori Tattili », 1, 2013, pp. 150-159.

Caravaggio, Roberto Longhi e un’inedita copia de Il baro, in Quesiti caravaggeschi, a cura di P. Carofano, Pontedera 2014, pp.  187-202.

Appunti sull’attività toscana di Giovan Battista Paggi, in Honos alit artes. Studi per il Settantesimo compleanno di Mario Ascheri. Gli universi particolari. Città e territori dal medioevo all’età moderna, a cura di P. Maffei e G.M. Varanini, Firenze 2014, pp. 187-198

« Dilectus meus mihi et ego Illi ». Una Sacra Famiglia ‘molto correggesca’ di Giulio Cesare Procaccini, in «Arte Cristiana», CIII, 887, 2015, pp. 123-130.

L’Endimione e l’Atlante del Guercino per i Medici : proposte per una lettura iconologica, in « Valori Tattili ». Una vita per l’arte.  Studi in onore di Andrea Emiliani, nn. 5-6, 2015, pp. 277-285.

Ai margini della Sacra Famiglia con san Giovannino del Caravaggio e una riflessione sulla Crocifissione di sant’Andrea ex collezione Back-Vega: la fortuna della repliche e della copie, in Una vita per la storia dell’arte. Scritti in memoria di Maurizio Marini, a cura di P. Di Loreto, Spoleto 2015, pp. 97-116.